Uccise madre e sorellina, tenta fuga

Solomon Nyantaky, il 21enne di origini ghanesi che in luglio uccise a Parma la madre e la sorellina, ha tentato la fuga dalla Rems di Casale di Mezzani (Parma), struttura protetta psichiatrica dove era rinchiuso in attesa del processo. Attorno alle 7 l'ex promessa del Parma calcio ha scavalcato la recinzione della struttura e si è allontanato a piedi nella campagna. L'allarme degli operatori è scattato dopo pochi minuti e il 21enne, un'ora e mezzo più tardi, è stato notato da agenti della Polizia Municipale mentre attendeva alla stazione di Colorno il treno. Sono giunti in pochi minuti i Carabinieri che lo hanno arrestato senza che opponesse resistenza. Solomon è accusato di duplice omicidio per aver ucciso a colpi di coltello e machete la mamma Patience di 43 anni e la sorellina Maddy di soli 11 anni. Una perizia psichiatrica ordinata dalla Procura di Parma, che ha recentemente emesso l'avviso di fine indagine, lo ha ritenuto incapace di intendere e di volere ma socialmente pericoloso.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Stagno Lombardo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...